Cambia la tua casa, cambia il mondo !

Insufflaggio in intercapedine su Torino e Cuneo

Insufflaggio in intercapedine su Torino e Cuneo

Un intervento semplice ed economico che si può realizzare nella maggioranza delle abitazioni dagli anni 60 in poi è l‘INSUFFLAGGIO di lana di vetro SUPAFIL nelle intercapedini delle pareti esterne: a seconda dello spessore dell’intercapedine e della superficie occupata dalle pareti esterne, è possibile ottenere risparmi nel riscaldamento dell’abitazioni dal 15% fino al 40%.
IS ENERGY è specialista per gli interventi di insufflaggio e su Torino e Cuneo opera con i propri tecnici specialisti.

Leggi il caso reale di “RISTRUTTURAZIONE LEGGERA” e scarica il PDF

L’insufflaggio con posatore certificato Knauf, garantisce valori di isolamento corretti ed evita la compattazione del materiale negli anni, per aumentare il risparmio energetico e l’efficienza energetica dell’abitazione.

TEMPISTICHE: un intervento semplice su una casa da un piano di 100 m2 netti, su 4 lati al piano terra, si conclude generalmente in 1 giorno lavorativo.

Guarda il video sull’insufflaggio di lana SUPFIL in intercapedine 

 

Guarda il video sull’insufflaggio a Torino di lana SUPAFIL nel sottotetto..  

 

La lana di vetro Supafil Cavity Wall 034 di Knauf Insulation è un prodotto isolante innovativo ed eco-sostenibile, ottenuto da vetro riciclato pari al 90% del contenuto totale attraverso un processo produttivo senza l’utilizzo di leganti e per questo dalla particolare colorazione bianca. Supafil Cavity Wall 034, grazie alla sua stabilità dimensionale, mantiene il suo volume invariato nel tempo, garantendo performance e benefici costanti durante la vita utile dell’edificio. Supafil Cavity Wall 034 viene fornito in sacchi da 16,6 kg.
Vantaggi: Completa distribuzione all’interno della cavità • Ottimo isolamento termico • Eccellente assorbimento acustico • Prodotto sostenibile: – Vetro riciclato – Contribuisce al risparmio energetico diminuendo le emissioni di CO2 – Privo di additivi chimici e COV (Composti organici volatili) • Permeabile al vapore riduce i rischi di condensa • Non contribuisce alla crescita di muffe • Mantiene inalterate le caratteristiche tecniche e prestazionali per tutto il ciclo di vita dell’edificio • Prodotto installabile in qualsiasi condizione di temperatura esterna. CLICCA SULL’IMMAGINE SOTTO PER SCARICARE IL PDF CON L’ARTICOLO:

La nostra scelta tecnica di insufflare lana di vetro riciclata è motivata dalle seguenti considerazioni tecniche:
1) La lana di vetro è prodotta da vetro riciclato (oltre 80%) ed è quindi un prodotto che aiuta l’ambiente
2) La lana di vetro è incombustibile e non propaga incendi, senza la necessità di essere trattata con prodotti chimici aggiuntivi (cosa che accade invece con le lane di cellulosa e di legno). Nell’ipotesi che si sviluppi un incendio, il vetro fonde e non genera gas tossici perchè non è trattato con additivi chimici.
3) Il vetro per sua natura non assorbe acqua, quindi la lana di vetro non assorbe umidità e non compatta nel tempo (cosa che accade invece con le lane di cellulosa e legno)
4) Le fibre di vetro si intreciano e formano un vero e proprio pannello compatto all’interno dell’intercapedine, limitando a pochi millimetri la compattazione.

Queste le principali motivazioni che ci hanno convinto a diventare partner ufficiali Knauf Supafil. Abbiamo infatti a magazzino sempre diverse tonnellate di materiale per intervenire rapidamente nei cantieri delle province di Torino e Cuneo.
Il nostro suggerimento è di verificare sempre la possibilità di insufflare le pareti perimetrali del proprio appartamento, perchè il beneficio in termini di risparmio energetico e confort abitativo è enorme, rispetto ad una spesa veramente ridotta per realizzare l’intervento.
Inoltre una parete con intercapedine riempita di Supafil, ha delle proprietà acustiche molto migliori rispetto ad una parete con intercapedine vuota.
L’intervento di insufflaggio lascia esposti solo i ponti termici, ovvero tipicamente pilastri e solette, i quali possono essere “risolti” solo con un cappotto esterno.
Dal punto di vista igrometrico, l’insufflaggio rallenta leggermente il passaggio del vapore acqueo attraverso la parete, ma non tanto da giustificare una rinunica all’intervento. Il prblema della muffa sui ponti termici, non è infatti tanto legato al passaggio di vapore acqueo attraverso la parete, ma al mancato rinnovo di aria ambiente:
(per approfondimenti leggi questo articolo: clicca qui)
.


IS ENERGY è partner KNAUF SUPAFIL per insufflaggio nella provincia di Torino – Cuneo – Asti: abbiamo un magazzino da 200 mq con bancali sempre pronti per rifornire anche gli altri installatori che scelgono la qualità Knauf Supafil.
Grazie all’ampia gamma di prodotti certificati che KNAUF INSULATION ci fornisce, possiamo intervenire per la coibentazione di tetti, sottotetti, pareti, pavimentazione con diverse tipologie di lane e pannelli.
Iil catalogo completo KNAUF INSULATION: clicca sull’immagine sotto per scaricare

Le principali tipologie d’intervento di isolamento perimetrale sono: il cappotto esterno, il cappotto interno e l’insufflaggio delle intercapedini.

Con il termine “insufflaggio” si definisce la pratica di inserire, tramite specifici macchinari, materiale isolante all’interno dell’intercapedine d’aria presente nelle murature perimetrali di un fabbricato, tipiche dagli anni 60 in poi, quindi della maggior parte degli edifici esistenti.

L’intercapedine d’aria veniva utilizzata come strato isolante poiché le sue caratteristiche fisiche permettono (con spessori nell’ordine di 2-5cm) di considerarla di fatto alla pari di un materiale isolante poiché consente di ridurre la trasmittanza della struttura opaca in questione.

La pratica dell’insufflaggio nasce dal fatto che in realtà, molte intercapedini sono state realizzate con spessori superiori (anche fino a 15/20cm) che anziché garantire un miglioramento dell’isolamento termico, favoriscono la generazione di moti convettivi interni alla camera stessa. Questi moti si verificano poiché l’aria che viene scaldata inizia a salire verso la parte alta della struttura, lasciando il posto all’aria fredda più pesante; questo spostamento genera delle “correnti” circolari (del tutto simili a quelle che si verificano durante l’ebollizione dell’acqua nella pentola della pasta) che annullano le proprietà isolanti delle particelle di aria.

L’insufflaggio risulta quindi ottimale nelle situazioni di riqualificazione di murature che presentino una profondità d’intercapedine tale da poter ottenere risultati interessanti dal punto di vista termico.

Esistono diverse tipologie di materiali insufflabili, in particolare possiamo analizzare:

Fiocchi di cellulosa: isolante termico e acustico, si ottiene da fogli di carta o giornale impregnati per renderli inattaccabili da muffe e parassiti e trattati per impedire il propagarsi degli incendi. E’ in grado di assorbire l’umidità ma questo processo può inficiare le prestazioni di isolamento; inoltre può sviluppare fumi tossici durante eventuali incendi.

Fibra di legno sfusa 😮ttenuta dalla lavorazione del legno, ne mantiene le medesime caratteristiche ovvero durata, stabilità e ottime capacità di isolamento e sfasamento. Come per la cellulosa questo materiale può assorbire umidità rendendo però inferiore la sua resistenza termica.

Sughero e poliuretano espanso: entrambi i materiali possiedono delle buone prestazioni termiche ma entrambi risultano difficili da insufflare e risulta inoltre complicato verificare l’effettiva completezza dell’intervento. (Grado di riempimento reale dell’intercapedine)

Lana di vetro: i Fiocchi in lana di vetro offrono un ottimo isolamento energetico e vengono realizzati da vetro riciclato pari al 90% del contenuto totale attraverso un processo produttivo senza l’utilizzo di leganti e per questo dalla particolare colorazione bianca. I fiocchi, vengono ottenuti tramite la fusione ad alte temperature di vetro e sabbia ed il risultato finale è un materiale facilmente insufflabile e che per sua natura non può assorbire acqua né sviluppare fumi tossici durante eventuali incendi, mantenendo di fatto intatte le sue proprietà fisiche per tutta la durata di vita dell’immobile.

Per migliorare qualitativamente l’intervento, si consiglia sempre di abbinare all’intervento dell’insufflaggio, l’installazione di apparecchi per la ventilazione meccanica controllata con recupero di calore, al fine di mantenere salubre tutto l’ambiente interno del fabbricato.

Valutazione di Google
4.9
Valutazione di Google
4.9

Facebook

Youtube

Contatti

IS ENERGY S.r.l.
Via Giustetto 7/N/1
10064 Pinerolo (TO)
+39.0121.1930046
info@isenergy.it
isenergy@pec.it
P.I.   11238360017
C.U.  M5UXCR1

Siti collegati con IS ENERGY

Sede Pinerolo (TO)

Sede Pagno (CN)

...

Bolletta “SOTTO ZERO” con le detrazioni 110%

 

Con il Decreto Legge n.34 del 19 Maggio 2020, ribattezzato “Decreto Rilancio”,  il governo, tra i vari argomenti, detta anche le misure di incentivazione per il rilancio del settore delle riqualificazioni energetiche di edifici e produzione di energia da fonte rinnovabile, valide fino al 31/12/2021

 

Questo sito utilizza i cookies, navigando accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi